foto del solstizio d’inverno

Pubblicato giorno 27 dicembre 2016 - Storia

Il fenomeno astronomico si è ripetuto come ogni anno  il  22 dicemmbre, alle ore  12.08 , i raggi del   sole hanno illuminato i sei santi che sovrastano le arcate della navata Nord di San Nicolò.

Niente di miracoloso, ma pura astronomia, sfruttata nel Medioevo per un messaggio spirituale di rinascita: dal buio, i santi emergevano alla luce, la nuova vita al congedo dell’anno uscente.

I committenti del tempo,  vollero che i mastri costruissero il tempio  con disposizione precisa di finestre, medaglioni e affreschi.

Così la chiesa è stata costruita con un’angolazione di 91 gradi e 4 primi rispetto alla linea del sole, e nel giorno del solstizio i raggi vanno a colpire perfettamente i sei medaglioni disposti sul lato Nord della chiesa.

I santi e le sante effigiate sono opera di un artista veneto attivo fra il 1220 e il 1330, ma c’è chi ipotizza possano essere anche , almeno in perte, opera di Tomaso da Modena.

Per ingrandire le foto cliccare sopra

 

dsc_5305-allegereitadsc_5314-allegeritadsc_5301-allegerita

 

 

dsc_5289-allegeritadsc_5312-allegeritadsc_5309-allegerita dsc_5291-allegerita

 

 

Lascia un commento

  • (will not be published)